Un pranzo che sa di primavera

Ogni tanto capita che mia sorella mi faccia una sorpresa e, quando sa che sono a casa da sola con la piccola, mi venga a trovare. Abitiamo a più di 100 chilometri di distanza, in città diverse, quindi quando mi telefona e dice “apri che qui fuori fa freddo” o qualcosa del genere è veramente una sorpresa.

Martedì scorso è andata così, è arrivata prima di pranzo e come sempre siamo state felicissime di vederla.

Per festeggiare questa occasione semplice e gioiosa, capitata tra l’altro in una giornata fredda ma limpidissima e luminosa, di quelle che ti fanno sentire gà in primavera, ho scelto una tovaglia fiorita verde chiaro, e i miei piatti inglesi della linea Old Britain Castles del marchio Johnson Bros.

2

L’occasione era informalissima, quindi abbiamo pranzato in cucina, con tovaglioli di carta, ma abbinati al servizio che, stranamente, piace a mia sorella: di solito non condivide la mia passione per certe cose un po’ classiche, o da “sciura”, come direbbe lei.

3

Il caso ha voluto che la sera stessa del nostro pranzo una nota food writer milanese-tosco-veneziana pubblicasse sui social una foto di una tavola apparecchiata proprio con questo servizio. Ho diffuso la foto tra tutti i detrattori del mio acquisto di piatti inglesi, fatto in questa stagione l’anno scorso (o un paio d’anni fa?). Poi ho tenuto in stand by le foto perché alcuni articoli su San Valentino avevano la precedenza.

Mentre io cucinavo un pranzo veloce, con spaghetti alle zucchine e un’insalata, Giulia e la zia apparecchiavano una tavola altrettanto chic per i peluches.

DSC_0023

E tutti pranzarono felici e contenti.

Annunci

13 thoughts on “Un pranzo che sa di primavera

  1. Che bella la tavola dei peluches, la tua bimba promette bene 🙂
    Ovviamente non posso che apprezzare i tuoi piatti, visto che ho un servizio dello stesso genere e colore (il mio è il Woodland di Enoch Wedgwood, ma siamo lì…). Non badare ai detrattori, e goditeli 😉

    Mi piace

  2. il tuo servizio è bellissimo e il rosso mi intriga parecchio anche se io sono una fedelissima di Spode Blue Italian che adorooooo. ok sono dei grandi classici, un po’ da sciura, ma fra 20 anni saranno sempre splendidi e sarà sempre un piacere usarli non come le cose di ultra moda che tempo un mese già hanno stufato. 😀

    Mi piace

    1. Quando ho comprato questo servizio ne stavo cercando uno bianco e blu… ma c’era questo e non mi sono sentita di abbandonarlo 🙂
      Sì credo anch’io che questi oggetti, classici se vogliamo, abbiano un fascino che non diminuisce nel tempo, e tutto il resto è noia, e paccottiglia, e made in China…

      Mi piace

  3. vorrei dirvi con affetto e simpatia che siete “dannose” voi due. ho scoperto già al primo passaggio su questo post che il servizio in rosso che ha un gemello blu è decorato con in castelli inglesi che ovviamente io non mi posso lasciar sfuggire ance perché c’è anche Windsor…. 😀

    Mi piace

      1. Le tavole ROYAL?!?!?!?! Ma lo sai che quest’anno la mostra tematica estiva di Buckingham Palace e’ sulle tavole reali?
        Magari Un post ma non io, non sono preparata. Che ne dici di collaborare? Mi farebbe molto piacere.

        Mi piace

  4. Stamattina ho fatto vedere alla mia mamma, non aggiornata tecnologicamente, un po’ degli ultimi articoli del blog, tra cui questo.
    Mi ha fatto notare come una tovaglia con quelle pieghe, se proprio la si vuole mettere in tavola, non rientri tra quelle “da fotografia” .
    E come darle torto… 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...