Apparecchiare: tavolo a vista o tovaglia?

In internet, fonte ormai primaria di ispirazione, si trovano tantissime foto di tavole apparecchiate senza tovaglia, con piatti e stoviglie appoggiati direttamente sul tavolo.

Fonte: http://www.bargaindecoratingwithlaurie.com
Fonte: http://www.bargaindecoratingwithlaurie.com

Ci sono due ragioni, credo, che sottendono a questa soluzione: la prima è una certa tradizione anglosassone che non prevede l’utilizzo della tovaglia anche per tavole formali, magari su tavoli antichi. Oppure l’uso delle tovagliette americane, appunto, che segnano il placé quasi fossero un sottopiatto allargato.

La seconda ragione, più attuale, è che il legno a vista è di gran moda e molto presente anche come base in tutte le foto di food styling. Di solito è un legno vissuto, decapato, o magari un vecchio tagliere con i segni delle incisioni che il tempo gli ha imposto. Il legno a vista è molto in sintonia con gli stili shabby chic,  nordico, e country-chic.

Fonte: Pinterest
Fonte: Pinterest
7bbae1fa7fd03ec4e78c9e0d85ed4ec1
Fonte: Pinterest

Abbiamo però i due estremi tra le possibilità: un tavolo bellissimo, magari antico, di legno pregiato, da esporre per la sua eleganza, o una soluzione più rustica, un legno vissuto (veramente o reso vissuto) lasciato a vista.

Fonte: Pinterest
Fonte: Pinterest

Alcune soluzioni sono molto eleganti anche nel caso del tavolo vissuto. Ma tutto ciò che sta in mezzo a questi due estremi, vedi tavoli di simil legno di produzione contemporanea, mi sembra si presti poco ad essere apparecchiato senza tovaglia.

In casa Simplicitas a tavoli siamo messi in modo strano. In cucina, una stanza rettangolare con una cucina in linea, moderna e giocata sul contrasto bianco e nero, abbiamo un tavolo che in realtà è una scrivania di cristallo, con una struttura di metallo nero satinato che fa da supporto e cornice. Ha delle misure poco standard proprio perché non è un tavolo: è stretto per la sua lunghezza, a noi piaceva perché non avrebbe ingombrato eccessivamente la stanza nel senso della sua -ridotta- larghezza, e il cristallo a sua volta offre maggiore respiro allo spazio.

Foto mia, e si vede…

Teniamo il tavolo appoggiato alla parete opposta a quella su cui si stende la cucina con elettrodomestici e dispensa, su uno dei due lati lunghi per intenderci, e lascio il tavolo contro la parete se per una cena informale decido di apparecchiare in cucina per quattro o  massimo cinque commensali, per riuscire a muovermi liberamente ai fornelli.

DSC_0009

In sala abbiamo rinunciato ad avere un tavolo fisso: non ce ne è lo spazio, e non si parlava in nessun caso di rinunciare ad un divano comodissimo per le chiacchiere, la lettura, guardare un film, il relax. Dietro alla porta della sala abbiamo una delle soluzioni geniali di Ikea, per una volta dal nome facilmente pronunciabile: Norden. Si tratta di un tavolo a ribalta che chiuso occupa poco spazio ma ospita in compenso sei cassetti abbastanza comodi, e aperto, trascinato in mezzo alla stanza, diventa il nostro tavolo delle cene importanti.

norden-tavolo-a-ribalta-bianco__ikea
Fonte: Ikea.it

In questo secondo caso il tavolo è laccato di bianco, né elegante da vedersi né di un legno dall’aspetto vintage. Lo copro sempre con mollettone e tovaglia, soluzione che scelgo anche in cucina, se abbiamo ospiti, mentre spesso per noi, soprattutto a colazione, utilizzo le tovagliette americane. Il cristallo lasciato scoperto è un materiale freddo al tatto e le stoviglie creerebbero continui rumori quando vengono appoggiate.

Avessi un prezioso tavolo d’epoca lo coprirei comunque con mollettone e tovaglia: mi sembrerebbe troppo esposto alle intemperie, passatemelo, di ospiti che possono anche distrarsi, di liquidi che possono rovesciarsi, di pietanze molto calde che possono rovinarlo.

2f2967f17d867724c518c5a9173c7264
Fonte: Pinterest

Un tavolo di legno vissuto, o decapato, assolutamente carino da lasciare in vista sotto alla mise en place, mi piacerebbe moltissimo in un contesto di campagna, o ancora di più all’aperto, ma in una casa di città mi stonerebbe per l’aspetto troppo rustico.

Fonte: colincowieweddings.com
Fonte: colincowieweddings.com

Voi cosa ne pensate? Avete dei bei tavoli che apparecchiate nude?

Annunci

One thought on “Apparecchiare: tavolo a vista o tovaglia?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...