Abito da sposa: tendenza blush e dusty grey

A inizio maggio sono stata ad un matrimonio bellissimo. L’abito della sposa, che avevo visto in anteprima durante una prova al mio atelier preferito, Poesie, dove quatto anni fa ho comprato anch’io il mio abito, non era bianco. Ed era stupendo. Era color cipria.

Sembrava davvero che l’abito si fosse leggermente incipriato per essere ancora più bello. Ed io, che faccio sempre il tifo per l’abito bianco, prima di tutto perché è sempre bellissimo e sta bene a tutte, mi sono ricreduta.

Sperando prima o poi di mostrarvi anche l’abito di cui sopra (se mi seguite su Instagram ne avete avuto un assaggio), ho trovato questo abito di Reem Acra che rende bene l’idea di ciò che intendo.

reem acra

Il punto di cipria che mi fa veramente impazzire è quello dell’abito qui sotto: appena accennato, che quasi sembra bianco ma no, non lo è. L’abito è di Watters.

blush

Un’altra possibilità per chi fosse in cerca di sfumature dei toni pastello, è quella del grigio polvere, o azzurro polvere. L’effetto è sempre molto romantico e raffinato.

dusty gray

emily riggs bridal dusty blue

Il modello qui sotto è di una stilista catalana molto creativa, Maria Lluisa Rabell. Sul suo sito potete trovare altre idee per abiti colorati.

maria luisa rebell- dusty gray

Che ve ne pare?

Crediti fotografici, per tutte le foto: la mia bacheca Pinterest Wedding Tales.

Annunci

12 pensieri su “Abito da sposa: tendenza blush e dusty grey

  1. Devo dire che ho sempre pensato di essere una fan dell’abito bianco ma questi mi piacciono proprio!
    Quello grigio forse è il mio preferito! E’ un colore particolare, ma mi piace un sacco!

    Liked by 1 persona

  2. Dirli meravigliosi è poco,quello cipria chiarissimo e il grigio visto di spalle sono davvero un sogno ♡♡♡
    Eppure… per me l’abito da sposa resta bianco!
    Ecco, questi li vorrei tantissimo per un elegante ballo in giardino. .. assieme a vent’anni di meno, ma quella è un’altra storia 😉

    Mi piace

      1. No davvero… E tutto perché abbiamo penso il senso dell’eleganza, dell’occasione speciale, della festa… ormai a teatro si va in jeans o poco ci manca… mi pare che se ci abbiamo guadagnato è stato solo in sciatteria! io ho un paio di abiti che erano di mia nonna, fatti dalla sarta, che metteva per andare all’opera… uno di seta verde, l’altro un tubino nero in pizzo… meravigliosi! Tra l’altro il tubino nero ancora super attuale e sfruttabilissimo.

        Mi piace

  3. Facevo lo stesso pensiero la settimana scorsa. Per carità, l’occasione non era un granché (saggio di danza della figlia), ma insomma, sabato sera nel teatro più bello della città… ma un minimo di sforzo per non venire in jeans e/o bermuda, no???

    Mi piace

    1. Buongiorno Rita e benvenuta. Ho fatto una breve ricerca e ho scoperto adesso (pensa!) che hanno gli abiti di Maria Lluisa Rabell nell’atelier Poesie Sposa di Piacenza, proprio dove ho comprato il mio abito 🙂
      Non mi stupisco perché gli abiti di questa stilista rispecchiano in pieno il gusto delle proprietarie dell’atelier…
      Spero di averti aiutata. Passa ancora a trovarci, raccontaci, se vuoi, come va la ricerca dell’abito.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...