Ottobre e un fotografo

Se penso ad ottobre, al centro del cespuglio di pensieri, impegni, sensazioni legati al primo vero mese di autunno, c’è questa foto.

14686022_1071089879678453_794395365_n

La zucca che insieme al gatto bianco è la nota cromatica saliente sui toni bruni di fondo è certamente la voce più ottobrina dell’immagine. Ma anche le foglie secche sul terreno brullo ci fanno capire che ormai i rami sono nudi, il freddo sta arrivando silenzioso e determinato.

Da noi in Emilia è tempo di prime nebbie, che scendono spessissime e raramente lasciano spazio al sole. Altrove è già tempo di Halloween, festa che non amo perché non trovo vicina al mio modo di sentire, ma certo dovessi mai fare una festa di Halloween chiederei al mio amico Daniele, il fotografo, di prestarmi la foto qui sopra.

Gli ho chiesto di prestamela per questo articolo, che nella fase gestazionale aveva un’altra anima, ma dopo la conversazione con Daniele riguardo alla foto, ne avrà una differente.

«Dani come va? Mi mandaresti, se puoi, quella foto fatta a Corchia (paese di poche anime in provincia di Parma) del gatto con la zucca? Vorrei pubblicarla sul blog, metti una firma….».
«Quello bianco intendi? quello è a Ozzano Taro (altro luogo ameno del parmense)».
Segue serie di chiacchiere tra amici e l’invio della foto.
«Mi sembra una vita fa quando andavamo a Corchia… in effetti forse lo è! Quanta acqua è passata sotto ai ponti. La Parma, il tevere, l’Avon!» (Daniele, bresciano di nascita, si è formato professionalmente a Parma, oggi vive tra Roma e Bristol).
Ma io gli chiedo della foto.
«Raccontami come hai fatto a far mettere in posa il gatto».
«Niente posa, passavo. Stava lì fermo, fuori così come lo vedi ma intorno immaginati una casa piena di zozzeria varia, e lui candido come il cotone. Una composizione stile natura morta, con gatto vivo. Non s’è più visto in giro. Dicono che alla terza copia venduta di questa foto  si sia montato la testa e sia partito per un catting in America. Sembra che viva in Florida ora».
Forse anche il gatto con quello sguardo da gatto che più gatto non si può si è stufato della nebbia.
«Nel tuo blog ci potrebbe stare anche il negozio di Cristina di Verona, 120 Mameli Strasse tutto attaccato».
«Guarderò grazie».
Ho guardato e mi si è spalancata la stanza dei sogni.
Non provo neanche a raccontarvelo, dico solo che hanno il mio marchio preferito di tessili per la casa, Le Jacquard Français, poi sbirciate voi e ditemi se vi piace.
E questo è il sito di Daniele Romano.
Annunci

4 thoughts on “Ottobre e un fotografo

  1. foto squisitamente bella e decisamente autunnale..complimenti a daniele!
    condivido come te il pensiero su halloween : festività lontana dal mio sentire , non l ho mai festeggiata ma la trovo cmq una bella occasione per i bambini per far festa e trovarsi insieme e mascherarsi:)
    baci
    daniela

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...