Un mese a Santa Lucia

13 novembre: manca un mese a Santa Lucia. Se per molti questa data significherà poco o niente, in casa Simplicitas non è affatto così.

Nella parte più occidentale dell’Emilia, dove sono nata, e in altre città d’Italia, a macchia di leopardo, è Santa Lucia a portare i regali ai bambini. Io, mio fratello e mia sorella, ormai quasi tutti oltre i 30 anni, non abbiamo mai smesso di rimanere legati a questa tradizione, e così nella mia famiglia di origine lo scambio dei regali natalizi non avviene nè il 25 dicembre né la sera della vigilia, ma proprio il 13, o il fine settimana più prossimo alla festa, nel caso in cui qualcuno sia momentaneamente fuori casa.

Durante il mio anno di Erasmus a Barcellona avevo fatto in modo di ritornare a casa, a sopresa, proprio in prossimità della data in cui si festeggia la santa siracusana, per poi scoprire che, durnte una precedente visita di mio fratello nella capitale catalana,  i miei regali erano stati affidati, in anticipo e a mia insaputa, ad uno dei miei coinquilini perché potessi festeggiare anch’io, a distanza… l’episodio fa capire, se non altro, quale organizzazione maniacale e piena di affetto ci sia dietro questa data.

In questi giorni dico sempre a mia figlia di fare la brava e pensare a cosa vuole scrivere nella sua letterina. Intanto penso alla mia, e rifletto su come la ricorrenza sia anche la festa delle luci.

Così, i miei primi pensieri per quello che sarà il Natale 2016 sono rivolti alle luci…

natale-2016

Un’idea bellissima, per me, è quella di riempire una finestra con una “tenda di luci”, per rendere caldo l’ambiente in casa e lasciar godere delle luci anche chi passa fuori.

Queste stelline sono perfette, saranno svedesi? Mi informerò.

natale-2016-1

Le ho trovate anche in questa immagine. Riempire contenitori di vetro con le lucine è sempre scenografico, ma con un po’ di muschio sotto l’effetto è ancora più bello.

natale-2016-4

Due lucine più tradizionali in un cestino di pigne possono essere un tocco caldo e accogliente anche in città.

natale-2016-2

Utilizzare un’alzatina per costruire una corona d’avvento destrutturata è l’ideale, per cambiare un po’. Oppure l’idea può essere quella di utilizzarla come porta candele al centro del tavolo. Se sopra al tavolo avete un lampadario, addobbatelo, perché no!

natale-2016-3

Non so come immaginiate il Natale, la foto qui sopra si avvicina molto alla mai idea di perfezione…

Annunci

10 thoughts on “Un mese a Santa Lucia

    1. Santa Lucia è la patrona di Verona, o mi sbaglio? In Emilia porta i regali solo a Piacenza e Parma…
      Anche da noi passa rigorosamnte mentre i bambini dormono, e anche noi le prepariamo uno spuntino. Grazie per la ricetta dei biscotti, li proverò!

      Liked by 1 persona

      1. Ehm no lo è di Siracusa… Verona ha un vescovo, san Zeno.
        Comunque anche a Brescia i doni ai bimbi li porta santa Lucia, è proprio una tradizione che punteggia la penisola, chissà come mai

        Mi piace

      2. Sì, lo è certamente di Siracusa, città di Lucia. Una mia amica che ha fatto l’università a Verona mi aveva raccontato qualcosa riguardo un mercatino di Santa Lucia in città, o qualcosa del genere, è possibile? Da cui la mia fantasia sul patronato 🙂
        E dire che la bellissima basilica di San Zeno forse doveva suggerirmi qualcosa 🙂

        Mi piace

      3. No, il patrono è San Zeno, però Santa Lucia è comunque molto presente nella città soprattutto nel periodo natalizio con i caratteristici mercatini! Quando preparerai i biscotti facci sapere se ti sono piaciuti 😉

        Liked by 1 persona

  1. Anche da me funzionava così: regali a Santa Lucia e festa di famiglia a Natale.
    Ora coi figli è un po’ più complicato perché dobbiamo mettere assieme tradizioni diverse ma la magia di quelle notti d’infanzia è impossibile da dimenticare.
    Post bellissimo e immagini scelte splendidamente, molto di ispirazione. Quindi farai la tavola delle luci? Dimmi di sì…

    Mi piace

    1. La tavola delle luci… vediamo… Ti dico che quando tornerò a casa mia saranno passate 3 settimane dall’ultima volta che ci sono stata. Complice lavoro lontano, malanni di stagione di mia figlia che ci hanno impedito di tornare l’ultimo fine settimana, più varie ed eventuali… insomma ultimamente non è facile organizzare anche queste cose.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...